KARATE – Chiusi i Mondiali a Madrid, Falcone: “Risultato eccellente, ora obiettivo Tokyo 2020″

azzurri_no_para_karateRoma, 12 novembre 2018 – I Campionati Mondiali di Madrid si sono conclusi e l’Italia torna a casa con un oro, un argento, cinque bronzi e un bronzo nel para-karate. Ottimo bottino per la Nazionale che si classifica così al quinto posto nel medagliere finale. “Risultato eccellente! – commenta il Presidente Fijlkam Domenico Falcone -. È staro premiato il lavoro di squadra ecco perché vogli partire col ringraziare tutti gli Atleti, la Direzione Tecnica, lo Staff Sanitario, gli Arbitri e i Dirigenti. Il Karate a questi Mondiali è diventato “uno sport di squadra”, infatti, oltre alle medaglie ed alle prestazioni anche di chi le ha sfiorate, deve essere evidenziato proprio l’ambiente sereno, unito e pieno di valori positivi di questo gruppo. Inoltre anche la presenza degli Atleti della Nazionale del Parakarate ha contribuito ad esaltare questi valori, i miei più vivi complimenti vanno anche a loro ed al loro Staff! Dopo la “sbornia” di queste belle medaglie e dopo un po’ di meritato riposo, dobbiamo ripartire con ancora più motivazioni e determinazione perché il percorso per Tokyo è ancora lungo e deve rimanere per tutti l’obiettivo primario”. Un obiettivo perseguito passo a passo dalla Nazionale, già al lavoro da tempo per ottenere i primi punti importanti per il ranking olimpico: “A questi Mondiali si sono confermate le nostre previsioni – sottolinea il direttore tecnico Pierluigi Aschieri – e il lavoro fatto ha prodotto i risultati auspicati. Abbiamo visto ancora alcune cose da migliorare e con lo Staff e i ragazzi cercheremo di crescere ancora perché la strada per le Olimpiadi è lunga. Grazie a tutti ed alla Federazione, in tutte le sue componenti, per la qualità del lavoro che ci consente di portare avanti”. Una rassegna iridata da record, quella andata in scena a Madrid, con circa 1400 partecipanti da 140 Paesi, il tutto orchestrato magistralmente dalla WKF: “Siamo sicuramente sulla giusta direzione per le Olimpiadi – afferma il dirigente Wkf Davide Benetello, riconfermato anche per i prossimi 4 anni nel Comitato Esecutivo – Sono estremamente soddisfatto dell’organizzazione gara e dell’incredibile risposta mediatica. Membri del CIO sono intervenuti durante tutta la manifestazione complimentandosi con la Wkf, andiamo avanti sempre tutti al lavoro con un ottimismo mai avuto in precedenza. Per quanto riguarda l’Italia sono state tante le emozioni e le soddisfazioni: torniamo in Italia con la consapevolezza di avere disputato un ottimo Mondiale, la delegazione Italiana non solo ha saputo essere all’altezza della situazione, ma ha anche dimostrato al Mondo intero quanto possa essere competitiva ad alti livelli sia nel Kumite che nel Kata”.